Sotto un cielo di piombo

La LEG e la Fondazione Dorče Sardoč pubblicano per la prima volta la traduzione italiana della seconda edizione, aggiornata e rielaborata, delle memorie del cofondatore, uno dei leader e era anima del TIGR, Zorko Jelinčič. In questa edizione sono emersi nuovi dati e informazioni, così come testimonianze orali e storiche sul TIGR e su Jelinčič stesso. Queste memorie sono probabilmente la fonte di informazioni primaria più importante su questa organizzazione clandestina. Infatti, Zorko Jelinčič fu uno dei capi largamente riconosciuti e anche uno dei pochi ad aver scritto le sue memorie. 
Jelinčič si dedicò seriamente e sistematicamente alla stesura delle sue memorie appena nel 1964, come se avesse presagito che la sua ultima ora fosse vicina, e le completò esattamente due settimane prima della sua morte il 13 luglio 1965.
L'introduzione è stata curata dallo scrittore Paolo Rumiz, ed è scaricabile al seguente link.

PDF

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie. Leggi di più